11 C
Torino
domenica, 26 Maggio 2024

Entro il 2030 l’identificazione bio­me­tri­ca per tut­ti

Nel set­tem­bre di quest’anno, l’ONU ha defi­ni­to 17 obiet­ti­vi glo­ba­li (Glo­bal Goals http://www.globalgoals.org/it) per rag­giun­ge­re 3 impor­tan­ti tra­guar­di entro il 2030.

Anche se i tre tra­guar­di dichia­ra­ti e sot­to­scrit­ti da 193 pae­si, han­no un che di gran­dio­so “Por­re fine alla pover­tà estre­ma. Com­bat­te­re la disu­gua­glian­za e l’ingiustizia. Por­re rime­dio al cam­bia­men­to cli­ma­ti­co.”, nei 17 obiet­ti­vi glo­ba­li, ci sono pur sem­pre del­le zone gri­gie.

Per esem­pio, il pun­to 9 dell’obiettivo 16 (Pace e Giu­sti­zia) dice testual­men­te “By 2030, pro­vi­de legal iden­ti­ty for all, inclu­ding birth regi­stra­tion.”, e a pri­ma vista potreb­be sem­bra­re un obiet­ti­vo abba­stan­za inno­cuo.

Ma come l’ONU rag­giun­ge­rà quest’obiettivo? Tra­mi­te la col­la­bo­ra­zio­ne con Accen­tu­re1, che imple­men­te­rà un siste­ma di iden­ti­fi­ca­zio­ne bio­me­tri­ca (https://www.accenture.com/us-en/success-unhcr-innovative-identity-management-system.aspx).

Accen­tu­re (una del­le più gran­di socie­tà di con­su­len­za del mon­do) col­la­bo­ra dal 2013 con l’Alto Com­mis­sa­ria­to del­le Nazio­ni Uni­te per i Rifu­gia­ti Accenture UISP - Social Media & Dataveillance(UNHCR) per la pro­get­ta­zio­ne e la rea­liz­za­zio­ne di un siste­ma bio­me­tri­co. Attra­ver­so la piat­ta­for­ma di Accen­tu­re, UISP (Uni­que Iden­ti­ty Ser­vi­ce Plat­form) è pos­si­bi­le crea­re una sola iden­ti­tà per ogni indi­vi­duo, tra­mi­te l’acquisizione e la memo­riz­za­zio­ne di dati, qua­li le impron­te digi­ta­li, la scan­sio­ne dell’iride e le imma­gi­ni del vol­to del­la per­so­na. Que­sto siste­ma è sta­to svi­lup­pa­to per for­ni­re un’identità ai rifu­gia­ti, e per­met­te­re agli uffi­ci dell’UNHCR, spar­si nel mon­do, di iden­ti­fi­ca­re chi fug­ge da fame e/o guer­re, e di rico­no­scer­li tra­mi­te il vol­to, l’iride e le impron­te digi­ta­li.

I dati dei rifu­gia­ti saran­no regi­stra­ti diret­ta­men­te nei cam­pi pro­fu­ghi, e sono anche mes­si a dispo­si­zio­ne alle ONG, che pos­so­no cor­reg­ge­re even­tua­li impre­ci­sio­ni. In pra­ti­ca l’UNHCR rice­ve­rà tan­tis­si­me infor­ma­zio­ni da par­te di ONG, part­ner ope­ra­ti­vi e gover­ni, sui rifu­gia­ti.

Que­sto siste­ma d’identificazione uni­ver­sa­le potreb­be sem­bra­re in gra­do di risol­ve­re parec­chi pro­ble­mi, come per esem­pio, per­met­te­re ai rifu­gia­ti di acce­de­re ai ser­vi­zi essen­zia­li.

Però que­sto non è un siste­ma neu­tro, per­ché per­met­te di iden­ti­fi­ca­re le per­so­ne come dei “beni” mobi­li, e può risol­ve­re parec­chi pro­ble­mi a gover­ni o ad agen­zie d’intelligence, qua­li NSA, come quel­lo di moni­to­ra­re 24/7 le per­so­ne che svol­ga­no atti­vi­tà di oppo­si­zio­ne gover­na­ti­va, o i par­te­ci­pan­ti a mani­fe­sta­zio­ni di pro­te­sta.

Con il sem­pre cre­scen­te diva­rio di ric­chez­za in cui popo­li occi­den­ta­li, sono sem­pre più impo­ve­ri­ti, con popo­la­zio­ni che fug­go­no da fame e guer­re, con gli attac­chi ter­ro­ri­sti­ci, si osser­va un cre­scen­te e pre­oc­cu­pan­te uti­liz­zo del­la sor­ve­glian­za di mas­sa.

Il capi­ta­le sta tra­sfor­man­do la guer­ra alla pover­tà nel­la guer­ra ai pove­ri, cri­mi­na­liz­zan­do­li, e rap­pre­sen­tan­do­li come una mas­sa la cui prin­ci­pa­le carat­te­ri­sti­ca è la peri­co­lo­si­tà socia­le. E que­sto vale anche per chi si oppo­ne e con­te­sta il suo dise­gno. In que­sta guer­ra non si com­bat­te con­tro un eser­ci­to ma con­tro la popo­la­zio­ne. Non vi sono cam­pi di bat­ta­glia ma, il più del­le vol­te, lo sce­na­rio bel­li­co è rap­pre­sen­ta­to dal­le cit­tà o da alcu­ne sue zone.

Dopo l’assalto ter­ro­ri­sti­co a Char­lie Hebo, Edward Sno­w­den ha rile­va­to che i pro­gram­mi di sor­ve­glian­za di mas­sa non fun­zio­na­no, per­ché “sep­pel­li­sco­no le per­so­ne sot­to trop­pi dati”. E dopo l’assalto a Char­lie Hebo, la Fran­cia si è dota­ta di una legi­sla­zio­ne sul­la sor­ve­glian­za di mas­sa, mol­to intru­si­va, eppu­re non è ser­vi­ta per pre­ve­ni­re gli attac­chi a Pari­gi.

Il risul­ta­to è che si chie­do­no leg­gi sem­pre più rigi­de, sor­ve­glian­za sem­pre più intru­si­va, ma è leci­to chie­der­ci, visto che que­sto tipo di sor­ve­glian­za fino­ra non è riu­sci­to a com­bat­te­re il ter­ro­ri­smo, a qua­le sco­po ser­va?

1Accen­tu­re è una è una mul­ti­na­zio­na­le di con­su­len­za di dire­zio­ne nata con sede nel­le Ber­mu­da, ma poi tra­sfe­ri­ta­si a Dubli­no (essen­do una azien­da USA, con sede nel­le Ber­mu­da era vista come un’azienda che cer­ca­va di eva­de­re le tas­se). Accen­tu­re Natio­nal Secu­ri­ty Ser­vi­ces, è un’a­zien­da subor­di­na­ta di Accen­tu­re che si occu­pa dei ser­vi­zi diret­ti con il gover­no degli USA e per le sue agen­zie mili­ta­ri. Era spe­ci­fi­ca­men­te incor­po­ra­ta come filia­le degli Sta­ti Uni­ti in accor­do al man­da­to del con­gres­so, secon­do il qua­le azien­de che han­no appal­ti con la dife­sa devo­no ave­re sede negli Sta­ti Uni­ti.

P.S. Se non ave­te mai avu­to a che fare con i con­su­len­ti Accen­tu­re fate­vi due risa­te leg­gen­do que­sto pez­zo, anche se è data­to: http://www.mucio.net/2005/12/02/consulenti-accenture/.

Articoli correlati